Corniglia

L’incantevole località di Corniglia si trova in posizione centrale rispetto ai restanti quattro borghi che compongono le Cinque Terre.

Arroccato su una suggestiva scogliera alta un centinaio di metri, Corniglia è l’unico paese dei cinque a essere quasi inaccessibile dal mare. Per raggiungerlo bisogna infatti percorrere la strada sale dalla ferrovia, o salire la Lardarina, vale a dire una lunga scalinata di mattoni costituita da 33 rampe con 377 gradini. 

L’abitato, circondato su tre lati da terrazzamenti, si sviluppa seguendo la struttura a nastro della principale via Fieschi, che dalla chiesa parrocchiale di San Pietro porta fino alla terrazza panoramica di Santa Maria.

Direttamente sotto il piazzale della chiesa parrocchiale è possibile individuare resti di architetture medievali, con anche alcune piccole sculture. E verosimile che un tempo qui sorgesse I’hospitale del paese.

Proseguendo per la via s’incontra la piazzetta Ciapara, oltrepassata la quale si entra nel carruggio.

Al centro della piazza principale del paese largo Taragio sorge il monumento ai Caduti, e di fronte si trova l’oratorio di Santa Caterina. Alle spalle della chiesetta, dopo una lunga e ripida scalinata, si arriva a una piazzetta chiamata ‘fosso’, dalla quale è riconoscibile la torre, unica rovina rimasta delle fortificazioni genovesi risalenti al 1556 circa.

Saliti in cima a ciò che resta del torrione, è possibile godere una bella vista sul mare e sulla costa verso Manarola. Altra postazione panoramica mozzafiato che abbraccia l’intera costa delle Cinque Terre è la terrazza di Santa Maria, raggiungibile da largo Taragio, imboccando in salita la via Fieschi.

Nell’angolo della terrazza panoramica che dà verso Vernazza si puó scorgere il piccolo golfetto che forma la marina di Corniglia. E sempre da qui, sui monti, si scorge il santuario di Nostra Signora delle Grazie di San Bernardino.

Da largo Taragio parte anche una scalinata che scende verso la marina di Corniglia. Il piccolo golfo è caratterizzato da un piccolissimo porticciolo, racchiuso a sinistra da un molo che si protende verso il mare, e sulla destra dall’imponente promontorio detto ‘delle tre croci’, per la presenza di tre croci che evocano il ricordo della morte del Cristo.

Sul versante opposto, seguendo la costa verso Vernazza, si arriva alla spiaggia di Gùvano, il tratto di costa forse più bello dell’intero litorale delle Cinque Terre.

Il monumento di maggior rilievo ospitato a Corniglia è senz’ombra di dubbio la chiesa parrocchiale di San Pietro, intitolata al santo patrono

La chiesa, edificata sui resti di una cappella del secolo XI, è un bellissimo esempio di goticoligure che presenta, al suo interno, delle sovrapposizioni in stile barocco.

Sono particolarmente interessanti il fonte battesimale del XII secolo e le statue degli Evangelisti, Il rosone è stato realizzato in marmo bianco di Carrara, finemente intagliato, con al centro il cervo, simbolo di Corniglia.

Grazie alla sua posizione centrale, la città si candida come fulcro dell’attività escursionistica di tutte le Cinque Terre, Il sentiero Azzurro è uno dei più frequentati, e si può percorrere in direzione di Vernazza, oppure verso levante, fino ad arrivare a Manarola.

Un altro sentiero, più impegnativo, conduce invece al santuario di Nostra Signora delle Grazie. Proseguendo si può arrivare fino al valico della Cigoletta, posto a 612 m sul livello del mare. 

paesi e città nei ditorni

In questa pagina ti ho dato solo un assaggio delle cose che puoi vivere e visitare durante il tuo soggiorno a Corniglia.

Sto preparando per te delle pagine dedicate agli altri paesi e città nei dintorni, per offrirti ancora più idee e suggerimenti che solo chi vive in questo territorio da sempre può conoscere

❮❮ Scorri e scegli la guida ❯❯

Vacanze in liguria: le guide

Socpri i miei articoli e le mie guide sulla Liguria.
Sono in continuo aggiornamento per garantirti delle vacanze indimenticabili!