Benvenuto nella cittÀ delle palme

Bordighera è la città perfetta sia per una fuga nel weekend che per un soggiorno più lungo, anche di due o più settimane: qui ogni giorno, con le giuste informazioni, è possibile fare sempre qualcosa di nuovo e stimolante.

Da qui potrai visitare facilmente i borghi medievali dell’entroterra, la Costa Azzurra ed avere a due passi un centro più grande e movimentato come Sanremo.

Bordighera è una città a misura d’uomo, viva ma non caotica, dove fare facilmente amicizia in spiaggia, al parco o nei caffè del centro storico.

È un luogo ideale per fare sport, allenarsi e mettersi in forma. Potrai organizzare delle escursioni, delle visite culturali o semplicemente rilassarsi sulla riva del mare.

Ville con grandi parchi, giardini bellissimi, costruzioni signorili: la colonia inglese di Bordighera non è più quella di fine Ottocento, ma la sua impronta è rimasta intatta.

Bordighera è diversa dagli altri centri del Ponente e ha saputo mantenere un aspetto elegante.

Bordighera non è solo spiaggia e mare, dietro il lungomare si nasconde un mondo da scoprire. O per meglio dire, più d’uno: il fascino medievale di Bordighera Alta, chiusa tra le sue mura pentagonali; l’incanto di capo Sant’Ampelio (il punto più a sud della Liguria) e della sua chiesetta; i piccoli segreti che si celano all’Arziglia e – più avanti – alle pendici del Monte Nero.

Grazie a questa guida scoprirai le tante meraviglie che si trovano a Bordighera e nei dintorni. Ti darò tante idee per goderti al meglio le tue vacanze in Liguria.

Ecco dunque la guida definitiva per il viaggiatore per esplorare al meglio Bordighera.

Sei pronto? Si comincia!

la storia di bordighera

Ex borgo di pescatori, cittadina cosmopolita da due secoli, persino «Regina delle Palme», come scrissero i primi viaggiatori che la visitarono, la Bordighera di oggi è una città dall’identità interessante, che richiede qualche giorno al visitatore che voglia scoprirla e assaporarla fino in fondo.

Nell’epoca Romana il territorio di Bordighera era attraversato dalla via Julia Augusta che collegava la Liguria alla Gallia. In quell’epoca il territorio aveva pochi insediamenti agricoli ed era sotto la dominazione della città di albintimilium, l’attuale Ventimiglia.

Nel 411 un anacoreta di nome Ampelio arrivò a Bordighera dall’Egitto. La leggenda vuole che portò con sé dei noccioli di dattero dai quali nacquero le splendide Palme che oggi tutti possiamo apprezzare e che meravigliarono negli anni i viaggiatori che passarono da questa terra.

Dopo la sua morte, Ampelio venne proclamato Santo e nel luogo dove visse venne edificata la chiesa simbolo di Bordighera. Ancora oggi Ampelio è il Santo patrono della Città.

Nel 1296 il Papa Bonifacio VIII definì in un documento il monastero di Sant’Ampelio “monasterium sancti ampeli subtus Burdigheta” da cui infatti il nome Bordighera.

Nel 1340 Bordighera era solo un piccolo nucleo abitato di pescatori sopra capo Sant’Ampelio ancora sotto le dipendenze della vicina Ventimiglia ma, più di un secolo dopo, 1470 alcune famiglie di Borghetto San Nicolò decisero di riedificare Bordighera.

Il 18 giugno del 1471 venne sancito l’atto di fondazione di quella che oggi è la Bordighera moderna: un piccolo borgo fortificato di pescatori.

Nel 1686 otto “ville” sotto il dominio di Ventimiglia danno vita alla “magnifica comunità degli otto luoghi”: Camporosso, Vallebona, Vallecrosia, San Biagio, Sasso, Soldano, Borghetto e Bordighera. Venne sancita la loro autonomia, che avrà vita fino all’epoca di Napoleone.

Alla fine del XVIII secolo Bordighera entra a far parte della Repubblica Democratica napoleonica nella cosiddetta Giurisdizione delle Palme, il cui territorio andava da Taggia a Ventimiglia.

Nel 1815 dopo il congresso di Vienna la Liguria viene annessa al Regno di Sardegna e nel 1818 viene costruita la cosiddetta “grande cornice”: la strada fortemente voluta da Napoleone Bonaparte che collegava Parigi e Genova. In questo modo i collegamenti lungo la riviera vennero migliorati notevolmente. Prima di quel momento, infatti, in Riviera si viaggiava solo a dorso di mulo.

Nel 1855 Edmondo De Amicis pubblica il “Dottor Antonio”, romanzo ambientato a Bordighera che ebbe grandissimo successo nel Regno Unito.

È in quel momento che cominciò l’epoca d’oro del turismo a Bordighera: vennero edificati i primi alberghi per ospitare le famiglie nobili di tutta Europa che venivano a svernare in Riviera.

Nel 1872 Bordighera arrivo anche la ferrovia che aumentò ulteriormente l’afflusso turistico da tutte le grandi città europee.

All’epoca la stagione turistica era esclusivamente quella invernale, dall’autunno alla primavera. Il turismo estivo nacque solo parecchi anni più tardi.

Agli inizi del 900, durante la stagione turistica, la popolazione di Bordighera contava più stranieri che abitanti locali. Tra gli ospiti illustri della città vi fu la Regina Margherita di Savoia che dal 1879 frequentò regolarmente Bordighera.

COSA VEDERE a bordighera

Oltre alle lunghe e rilassanti giornate in spiaggia, Bordighera offre tanta natura, panorami rilassanti e meravigliosi. Oltre alla straordinaria eredità che hanno lasciato qui gli antenati liguri e gli inglesi: una città elegante e a misura d’uomo.

Ecco qualche idea per te:

La Chiesetta di Sant’Ampelio

Nel punto più meridionale della Liguria e dell’intera Italia settentrionale sorge la piccola e suggestiva chiesetta di sant’Ampelio costruita nel XI secolo.
Sopra l’altare si trova una statua seicentesca che raffigura sant’ampelio, titolare della chiesa e patrono di Bordighera. Spesso è possibile visitare la cripta sotto la chiesa dove il Santo visse per 17 anni.

Dalla chiesa di Sant’Ampelio si può percorrere il lungo e piacevole lungomare Argentina, così chiamato in onore di Evita Perón che visitò Bordighera nel 1947.

Bordighera Alta

La città vecchia ha mantenuto intatto il suo fascino di piccola borgo fortificato, chiuso da mura tardo-medievali rinforzate alla metà del Cinquecento.

Lasciata l’auto nell’ampia piazza del Capo, si entra per porta Sant’Ampelio, per poi perdersi nel dedalo di piazzette e di vicoli, tra case alte e colorate, collegate da caratteristici archi di sostegno.
All’interno del borgo, che ha forma più o meno pentagonale, si trova la chiesa di Santa Maria Maddalena, eretta al principio del Seicento e ristrutturata nel 1866.

Villa Mariani

Appena al di sopra del borgo si trova la villa Mariani: un tempo residenza del pittore ottocentesco Pompeo Mariani, oggi ospita la fondazione a lui dedicata.

Nata come cottage e disegnata dall’architetto Garnier la villa (con il suo bellissimo parco) venne ulteriormente ampliata dal Mariani, che fece realizzare anche la Specola, il grande atelier-museo che si può ancor oggi visitare.

Per visite Tel: +39 0184265556
Per info e aggiornamenti: Pagina Facebook Villa Pompeo Mariani

Villa Etelinda

Villa etelinda fu costruita Bordighera sulla via Romana da Raphaël Bischoffsheim, un banchiere tedesco che viveva a Parigi.

La villa fu progettata dall’architetto francese Charles Garnier che ripresa alcuni elementi della sua villa a Bordighera, come la bella torretta, fine e slanciata e i mosaici policromi sulla facciata.

I giardini furono progettati da Ludwig Winter.

La villa fu poi venduta a membri della nobiltà inglese infine nel 1914 La villa è l’immenso giardino furono venduti alla Regina Margherita.

Per visite Tel: +393923214321

Museo bicknell

Il museo bicknell è stato costruito nel 1888 ed è considerato il museo più antico della Liguria di Ponente. Custodisce i libri, disegni, reperti naturalistici e geologici frutto della intensa attività di ricerca di Clarence Bicknell: un matematico, botanico, archeologo, esperantista inglese che visse a Bordighera alla fine del 1800 e studiò le pitture rupestri del Monte Bego.

Che sia aperto o chiuso vale sempre la pena di fare visita al museo Bicknell anche solo per le straordinarie piante monumentali si trovano vicino al suo ingresso: un gigantesco Ficus Macrophylla e un Glicine meraviglioso che copre la facciata della villa.

Villa Garnier

Il celebre Architetto francese Charles Garnier decise di costruirsi una villa Bordighera nel 1871.

A pochi metri da Bordighera alta si trova appunto Villa Garnier un edificio maestoso sul mare che si sviluppa su tre piani, caratterizzato dalla deliziosa Torretta che l’architetto chiamava “Mon Mirador”.

Il ricco giardino che circonda La Villa venne progettato dall’architetto del paesaggio Ludwig Wqinter, lo stesso che progettò anche i giardini Hanbury a Ventimiglia.

Oggi Villa Garnier è una casa per ferie gestita dalle suore che, su appuntamento, saranno felici lasciarvi visitare la proprietà.

Il marabutto

Il Marabutto è una bella terrazza sul mare che offre la vista dall’alto della Chiesetta di sant’ampelio e del Porticciolo turistico.

Questo luogo, caro ai bordigotti, è un ex Polveriera che ospita ancora oggi tre cannoni d’epoca: “Butafoegu”, “Tiralogni” e “Cagastrasse”.

Questo è il posto perfetto per fare una bella foto, contemplare il mare e il 14 maggio è il posto migliore dove ammirare i fuochi Sant’Ampelio.

Il Giardino Esotico Pallanca

Il Giardino Esotico Pallanca è una tappa obbligata a Bordighera: si tratta del orto botanico con la più grande varietà di piante grasse in Italia, uno dei primi nel mondo.

Il Giardino si sviluppa sulle pendici dell’antico vulcano Monte Nero, su 10000 metri quadri di rocce a picco sul mare, con una splendida vista sulla baia.

Uno scenario suggestivo ti accompagna alla scoperta delle 3000 varietà succulente e cactacee collezionate e conservate qui da quattro generazioni.

Il sentiero del beodo

Il Beodo è una passeggiata che ripercorre l’antico acquedotto che portava l’acqua in paese.

Dalla Chiesa di Bordighera Alta si sale seguendo le indicazioni e vi ritroverete in una valle tranquilla e rigogliosa tra le palme, le piante di mimosa e una ricca vegetazione mediterranea.

Continuando fino in fondo, se siete abbastanza avventurosi, arriverete fino a piccola frazione di sasso.

Gli alberi monumentali

Girando per Bordighera alla scoperta dei tanti punti di interesse è obbligatorio andare ad ammirare le straordinarie piante monumentali della città.

Il Ficus di fronte al museo Bicknell è alto circa 20 metri e ha un diametro del fusto superiore a un metro. Questo gigante negli anni ha letteralmente inghiottito un muro di cinta e un cancello di ferro.

Oltre al ficus nei pressi del museo altri due Sorgono tra Bordighera alta e il Palazzo Comunale. 

Cosa fare a Bordighera

Che tu sia uno sportivo, un intenditore della buona cucina, un amante del mare o un amante delle escursioni in mezzo alla natura, Bordighera ha sempre qualcosa da offrire per animare le tue giornate e lasciarti un ricordo vivo delle tue vacanze in Liguria.

Ecco alcune delle cose che Bordighera e dintorni ti offriranno durante tutte le stagioni dell’anno:

pedala e goditi il panorama

Noleggia una bici a Bordighera

Da Bordighera puoi pedalare lungo il litorale fino al porto di Ventimiglia oppure fino a Dolceacqua. Il percorso è sicuro e non trafficato.

Partendo dalla vicina Ospedaletti avrai invece oltre 30 km di pista ciclabile fino a San Lorenzo al mare!

una partita di tennis all’aperto

Scopri il circolo più antico d’Italia

Nel cuore di Bordighera sorge il primo Circolo di Tennis d’Italia, fondato dagli inglesi nel 1878.

Sfida un amico oppure contatta il circolo e prenota la tua lezione con un maestro!

Scopri di più

Rilassati in spiaggia

Abbronzatura, relax e il profumo del mare.

Scegli la tua spiaggia libera preferita oppure lasciati coccolare dai numerosi stabilimenti balneari di Bordighera.

Goditi il clima meraviglioso di Bordighera, rilassati, abbronzati e fai nuove amicizie sotto l’ombrellone.

Alla città di Bordighera, da tanti anni, viene conferita alla città la Bandiera Blu d’Europa per la qualità delle sue acque.

Un giro per i vigneti

Scopri il vino biodinamico di Bordighera.

Sulla collina che sovrasta Bordighera la Tenuta Selvadolce produce vini di qualità in modo assolutamente naturale.

Prenota una visita con degustazione e goditi il panorama.

Scopri di più

e ancora…

charter-vela-bordighera

Escursione in vela

Una giornata in mare o un aperitivo al tramonto.

windsurf

Noleggia il tuo windsurf o affidati ad un istruttore.

museo-musica

Museo della musica

A pochi minuti da Bordighera il mitico museo della musica.

canyoning-bordighera

Canyoning

Esplora i laghetti dell’entroterra in costume o avventurati nei canyon

SpA

Rilassati e lasciati coccolare nelle SPA di Bordighera.

yoga-bordighera

yoga

Pratica questa antica disciplina nei più bei angoli di Bordighera.

parapendio-liguria-experience

parapendio

Decolla da Montenero e vola fino ad Ospedaletti.

noleggio-scooter-bordighera

scooter

Noleggia lo scooter per muoverti veloce in Riviera!

mangiare a Bordighera

A Bordighera i ristoranti dove si mangia bene sono tanti e ognuno di essi propone specialità anche molto diverse. Fatti consigliare dagli abitanti del posto che incontrerai sul lungomare, ma nel frattempo lascia che ti dia qualche consiglio:

Cosa mangiare a bordighera

Ogni giorno pesce freschissimo e antipasti saporiti

Ogni giorno dal porticciolo di Bordighera il pescatori riforniscono i migliori ristoranti della città: è molto facile quindi trovare pesce fresco e di ottima qualità.

Per ordinare qualcosa di davvero tipico il mio consiglio e di chiedere il “Cappon Magro” o il “Brandacujùn”. Altri piatti tipici sono invece la sardenaira, che sarebbe “pizza Ligure” (ma non dite che ve l’ho detto io!), i barbagiuai, il coniglio e i ravioli di borragine.

I vini a bordighera

Dal Rossese di Dolceacqua al vino biodinamico di Selvadolce.

Come per molte altre città della Liguria i vini più gettonati sono il pigato, il Vermentino e il Rossese di Dolceacqua. Una vera chicca è il vino biodinamico della Tenuta selvadolce prodotto a Bordighera.

La cantina più fornita della città è, senza dubbio, quella del ristorante Magiargè a Bordighera Alta.

dove mangiare a bordighera

Dai piccoli bistrot, ai ristoranti più raffinati.

A Bordighera i ristoranti dove mangiare bene sono davvero numerosi. Si va dai ristoranti più raffinati sul mare come Romolo Mare, l’Alice felice o il Marina Beach (durante l’estate), ai ristoranti più caratteristici del centro storico come Magiargè e la Scibretta oppure scegliere un ristorantino per pranzi più veloci come il Cafè Monet o il Pepe Rosa.

hotel e appartamenti a bordighera

A Bordighera c’è varietà di scelta e soluzioni per tutte le tasche. Se cerchi un’accomodation esclusiva e lussuosa dai un’occhiata al primo albergo che consiglio qui sotto, se invece passerai la tua giornata ad esplorare la Riviera puoi optare per un albergo di conduzione familiare, un B&B sul mare o nel centro storico.

Un fantastico compromesso sono anche gli appartamenti finemente arredati, ideali per viaggiare in famiglia o con gli amici per passare un soggiorno davvero divertente.

grand-hotel-del-mare-bordighera

grand hotel del mare

Il più rinomato albergo di Bordighera ha una posizione  straordinaria a picco sul mare e un’ottima spa.

prenota ora
hotel-piccolo-lido-bordighera.jpg

hotel piccolo lido

L’hotel Piccolo Lido si affaccia sul lungomare a ridosso della rotonda di Sant’ampelio e sulla spiaggia di Bordighera.

Prenota ora

hotel villa elisa

Si trova nella zona più elegante della città: la via Romana. Servizi curati e personale gentile ti accoglieranno in questo albergo con giardino.

Prenota Ora

villa miki

Villa Miki è un piccolo albergo in centro a Bordighera appena ristrutturato, comodo per raggiungere la spiaggia.

Prenota ora
gold-hotel-bordighera

gold hotel

Anche il Gold Hotel, in centro a Bordighera, è comodo per le spiagge e i proprietari ti faranno sentire a casa.

Prenota ora

Hotel Lucciola

L’hotel Lucciola sorge all’interno di una antica villa inglese. Vicino al centro storico e ai musei di Bordighera.

Prenota ora

bordighera suite apartments

Appartamenti nuovi e confortevoli

Bordighera Suite Apartment ha creato negli ultimi anni diversi appartamenti estremamente confortevoli.

Sono dotati di ogni confort e una volta entrati è come essere a casa: parcheggio privato, aria condizionata, internet wifi a fibra ottica e cucina attrezzata come la tua.

Prenota ora

prenota direttamente oline

Scopri subito la disponibilità di hotel e appartamenti a Bordighera consultando i principali portali online.

Se ti registri su Airbnb potrai ottenere uno sconto immediato di €25 sulla tua prima prenotazione a Bordighera!

25€ in regalo su airbnb

Airbnb è il modo migliore per affittare degli alloggi unici alla portata di tutte le tasche. Ricevi uno sconto di 25€ sul tuo primo viaggio a Bordighera.

Ritira il coupon
Booking

Alberghi e B&B

Oppure prenota su Booking.com e scegli tra tantissimi alberghi, il B&B o appartamenti la soluzione perfetta per il tuo soggiorno a Bordighera.

Prenota Ora
Bordighera Mappa

DOVE SI TROVA BORDIGHERA

Una perla in un territorio straordinario

Oltre ad essere facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Nizza, Bordighera è servita dall’autostrada A10 e dalla linea ferroviaria.

In 10 minuti è possibile raggiungere Sanremo o Mentone, la prima città Francese oltre confine. E poco più in la sorge il Principato di Monaco, ideale per le serate davvero esclusive.

Da Bordighera è anche facile addentrarsi verso il meraviglioso entroterra: visitare i borghi di Dolceacqua, Seborga, Apricale e tanti altri…

Bordighera Mappa

DOVE SI TROVA BORDIGHERA

Una perla in un territorio straordinario

Oltre ad essere facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Nizza, Bordighera è servita dall’autostrada A10 e dalla linea ferroviaria.

In 10 minuti è possibile raggiungere Sanremo o Mentone, la prima città Francese oltre confine. E poco più in la sorge il Principato di Monaco, ideale per le serate davvero esclusive.

Da Bordighera è anche facile addentrarsi verso il meraviglioso entroterra: visitare i borghi di Dolceacqua, Seborga, Apricale e tanti altri…

BORDIGHERA Meteo e clima

300 giorni all’anno di sole 

Con un clima mite e molti giorni di sole, Bordighera è una meta accogliente tutto l’anno.

La Liguria di Ponente, in particolare, offre un clima incredibile specialmente in questa zona, dove cresce senza problemi una vegetazione di specie esotiche che incorniciano i suoi scenari a picco sul mare e i suoi giardini botanici.

Salvo rare eccezioni Bordighera mantiene un clima mite tutto l’inverno e d’estate è piuttosto fresca e ventilata

bordighera-meteo

paesi e città nei ditorni

In questa pagina ti ho dato solo un assaggio delle cose che puoi vivere e visitare durante il tuo soggiorno a bordighera.

Sto preparando per te delle pagine dedicate agli altri paesi e città nei dintorni, per offrirti ancora più idee e suggerimenti che solo chi vive in questo territorio da sempre può conoscere

Ti piace questa guida?

Siamo quasi alla fine e prima che tu lasci questa pagina mi farebbe molto piacere se potessi condividerla sulla tua pagina Facebook o su gli altri Social per aiutare altri viaggiatori come te!

Conclusione

Grazie a questa guida definitiva sul Bordighera hai tutte le informazioni che ti servono per organizzare il tuo prossimo viaggio alla scoperta della Riviera Ligure.

Già leggendo questa guida ti sarai reso conto che Bordighera ha tantissimo da offrire per qualsiasi tipo di viaggiatore e in qualsiasi periodo dell’anno.

Ti ho fornito tutte queste informazioni perché nelle guide turistiche si trova davvero poco sulle meraviglie che puoi scoprire in questa zona. I pochi suggerimenti che offrono le altre guide non ti danno possibilità di organizzare il tuo soggiorno nel miglior modo possibile.

Inoltre, nelle guide, è difficile trovare consigli pratici e suggerimenti sulle cose che davvero vale la pena visitare, provare e vivere quando si intende partire per una vacanza sulla Riviera di Ponente .

Un ultimo consiglio che mi sento di darti è quello di utilizzare anche queste informazioni che ti ho dato come una base per il tuo personale itinerario inserendo ciò che davvero ti interessa, ciò che ti piace e ciò che più sembra allinearsi con la tua idea di vacanza.  Scoprirai che, qualunque sia la tipologia di viaggio che preferisci la Riviera di Ponente sarà sempre accontentarti e sorprenderti.

Spero davvero di averti dato tutto il necessario per poter iniziare a organizzare il tuo personale unico e ricco itinerario di viaggio.

Ti è piaciuta la guida? Mi sono perso qualcosa? Fammelo sapere scrivendolo nei commenti e condividi con noi come e quando hai deciso di visitare la splendida Bordighera!

2 pensieri su “Bordighera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *